Val Pennavaire

 

Vai ai mezzi di questa Sezione (divisi per Gruppo)

Responsabile Gruppo Alto

De Andreis Mauro

Responsabile Gruppo Castelbianco

Scola Pierluigi

Responsabile Gruppo Nasino

Tessarin Claudio

La Sezione Val Pennavaire della P.A. Croce Bianca di Albenga nasce nell’anno 2002 quando due militi della sede madre, Bianchi Silvano (Nasino) e Calleri Danilo (Alto), spronati dai consigli e dall’esperienza di Dino Ardoino e Mirko Ginesi, si adoperavano per la nascita della suddetta sezione, allo scopo di poter offrire a tutta la cittadinanza di quelle vallate che convergono nell’entroterra ingauno, un servizio più efficiente e funzionale. I chilometri che separano Albenga da questi paesi sono copiosi e nei servizi più urgenti il tempo per percorrerli è troppo elevato. L’occasione di poter realizzare tutto questo avviene in un incontro svoltosi tra i militi Bianchi e Calleri, la Presidenza e la Direzione dei servizi della Sede Madre di Albenga ed i Sindaci dei comuni di Alto (Borghi Luigi), di Caprauna (Arnaldi Rinaldo), di Castelbianco (Finocchio Marino) e di Nasino (Alberto Marino).

Grazie a questo incontro si è potuto realizzare il sogno che tutt’ora è realtà. Dopo non poche difficoltà organizzative si arriva alla data del 30 Novembre 2003 con la festa nel castello del Comune di Alto (messo a disposizione dalla Curia di Albenga nella persona di Monsignor Ruffino ) per l’inaugurazione della nuova sezione Val Pennavaire e l’assegnazione ufficiale di una ambulanza FIAT DUCATO “2044” donata dalla sede madre di Albenga, che si sarebbe alternata stazionando 15 giorni nel Comune di Alto e 15 giorni nel Comune di Nasino. All’inizio i militi sono pochi ma grazie alla volontà dei tanti nuovi iscritti dei paesi di Alto, Caprauna, Castelbianco e Nasino si è potuti arrivare oggi ad avere all’interno della stessa sezione 3 diversi gruppi distinti ed indipendenti tra loro: gruppo di Alto, gruppo di Castelbianco e gruppo di Nasino.

Approfondisci la storia del gruppo di Alto

Ogni gruppo oggi ha a disposizione una propria ambulanza di primo soccorso, grazie ancora una volta all’aiuto della Sede Madre. Questi mezzi permettono alla sezione di operare al meglio 24 ore su 24, con la fraterna e massima collaborazione, al fine di garantire un servizio sempre più efficace e tempestivo e allo scopo di fare fede ai principi su cui è nata la nostra Associazione di volontariato.